FoodHealth.info


Colesterolo

Search entire Italian food database:

  Enter any parts of food name then hit Return to search.

4482 foods found.
Nome del ciboColesteroloCalorie
Latte1461
Latte, scremato235
Latte, intero1461
Latte, 1% grasso442
Latte, 1% grasso, arricchito con calcio442
Latte, 2% grasso850
Latte, acidophilo, 1% grasso442
Latte, acidophilo, 2% grasso850
Latte, umano1470
Latte, lattosio ridotto, 1% grasso442
Latte, lattosio ridotto, 1% grasso, arricchito con calcio442
Latte, lattosio ridotto, privo di grasso235
Latte, magro850
Latte, magro (5% o meno di burro grasso)235
1234567891011121314151617181920...Last


Usage Note

This food database has cholesterol data for 4,482 Italian foods.
  • Cholesterol values are in milligrams and calculated per 100g of food weight.
  • Click on column header to sort foods by name or by column's content. Click again to reverse sort order.

Message to Health Professionals

We need help translating the remaining English text on this page.
If you are health professionals, you can contribute nutrition-related articles to this website in exchange for promotion of your business via links from your articles.
Please contact us for more information.

Funzioni

Il colesterolo è un ingrediente essenziale della membrana cellulare di tutte le cellule animali: si inserisce fra i due strati di fosfolipidi orientandosi con il gruppo -OH vicino alle teste polari dei fosfolipidi, diminuendo così la fluidità del mosaico (vedi Modello a mosaico fluido) ma aumentando la stabilità meccanica e la flessibilità delle cellule. Così facendo però diminuisce la permeabilità a piccole molecole idrosolubili.

Assieme con molecole proteiche il colesterolo regola lo scambio di sostanze messaggere tramite la membrana cellulare.

Crescita e divisione cellulare non sono possibili senza colesterolo.

Il colesterolo è la sostanza base per la sintesi degli ormoni steroidei come aldosterone, cortisone, testosterone, estradiolo ecc. (vedi ghiandole surrenali e della vitamina D).

Il colesterolo è essenziale per lo sviluppo embrionale: le malformazioni di neonati dopo la somministrazione di Contergan alle madri erano causate da un disturbo nella biosintesi di colesterolo.

Il colesterolo prodotto nel fegato viene impiegato in buona parte per la produzione di bile, una sostanza secreta nel duodeno che serve a emulsionare i lipidi alimentari per renderli assorbibili dall'intestino tenue.


Colesterolemia e rischio individuale di cardiopatia ischemica

Nonostante la stretta correlazione tra colesterolemia totale e mortalità per CHD emersa dagli studi longitudinali, i valori di colesterolo totale, a livello individuale, non rappresentano un indice altamente specifico per individuare i soggetti a rischio di malattia coronarica. Infatti, dallo studio di Framingham è emerso che le curve di distribuzione della colesterolemia, rispettivamente per gli uomini che sviluppano coronaropatia nel corso dei primi 16 anni dello studio e per quelli che ne rimangono esenti, mostrano una notevole sovrapposizione nell'ambito dei livelli di colesterolo totale compresi tra 150 e 300 mg/dl. Inoltre circa la metà degli eventi coronarici si sono manifestati nei soggetti con colesterolemia < 240 mg/dl: soltanto il 41% degli eventi CHD negli uomini e il 61% nelle donne di età 35-64 erano associati a valori pari o superiori a 240 mg/dl. Nel tentativo di individuare markers più sensibili per valutare il rischio di CHD, l'attenzione è stata rivolta allo studio dell'intero profilo lipidico. Durante l'undicesimo esame biennale del Framingham Study, in 1023 uomini e 1434 donne, liberi da CHD, sono state misurate le concentrazioni sieriche di LDL, HDL, colesterolo totale (CT) e trigliceridi. Considerato isolatamente, il livello delle HDL è il singolo parametro lipidico più specifico, mentre il rapporto tra colesterolo totale e HDL è risultato la variabile più specifica nell'individuare gli individui a rischio di CHD, di quanto non lo fossero il colesterolo totale o le LDL. Il rischio di CHD aumenta, per qualsiasi valore di colesterolemia, con il crescere del rapporto CT/HDL. Quando i livelli di colesterolo totale sono al di sotto di 240 mg/dl, il rischio varia ampiamente in dipendenza dei valori delle HDL sieriche. Comunque anche questo marker lipidico risulta insoddisfacente per la determinazione del rischio cardiovascolare e la sua valutazione deve tener conto dell'insieme dei fattori di rischio presenti nel soggetto in esame.

Sulla base di queste considerazioni appare evidente che sono necessari markers più specifici, che non la sola colesterolemia, per determinare il rischio di CHD, così da evitare di allarmare inutilmente soggetti apparentemente a rischio maggiore di CHD (falsi positivi) o, al contrario, di rassicurare falsamente quegli individui che in base alle linee guida non risultassero nelle categorie a maggior rischio (falsi negativi). Un semplice innalzamento dei valori di colesterolemia considerati pericolosi avrebbe il risultato di diminuire il numero dei falsi positivi, ma porterebbe d'altra parte all'aumento dei falsi negativi. La stesura di carte di rischio globale, che tengono conto di un numero maggiore di fattori di rischio, oltre alla colesterolemia, assicura una maggiore sensibilità nella valutazione del rischio di CHD (vedi valori ottimali di colesterolemia), mentre studi epidemiologici condotti nell'ultimo decennio sono stati indirizzati verso la ricerca di nuovi markers.

Altre banche dati italiane nutrienti

Cibi ad alto contenuto di colesterolo


Cibi ad alto contenuto di colesterolo Colesterolo (mg)

Panna grassa, montata, non dolcificata 137

Panna grassa, liquida (incl panna montata) 137

Panna grassa, montata 129

Panna grassa, montata, dolcificata 129

Panna magra, montata, non dolcificata 111

Panna, montata, spray 76

Panna magra, liquida 66

Panna acida 44

Panna acida con erba cipollina 44

Salsa, a base di panna acida 41

Salsa alla cipolla 41

Panna acida, half e half 39

Panna, half e half 37

Panna per caffè 37

Panna 37

Salsa, a base di panna acida, ridotto contenuto calorico 36

Latte, condensato, dolcificato 34

Latte, condensato, dolcificato, non diluito 34

Latte, evaporato, non diluito 29

Latte, evaporato, intero, per caffè o tè 29

Latte, evaporato, per caffè o tè, non diluito 29

Latte, evaporato, intero, non diluito 29

Latte, condensato, dolcificato, diluito 19

Salsa di spinaci, a base di panna acida 18

Latte, evaporato, diluito 15

Latte, evaporato, intero, diluito 15

Latte, evaporato, intero 15

Latte, evaporato 15

Latte, umano 14


Cibi ad alto contenuto di colesterolo Colesterolo (mg)

Latte 14

Latte, intero 14

Latte, intero, arricchito con calcio 14

Latte, intero, basso contenuto di sodio 14

Carnation Istantanea Colazione 13

Yogurt, naturale, di latte intero 13

Latte al cacao 12

Latte, in polvere, ricostituito, intero 12

Latte, di capra, intero 11

Yogurt, al cioccolato, di latte intero 10

Yogurt, al gusto di vaniglia, limone o caffè, di latte intero 10

Yogurt, con frutta assortita, di latte intero 10

Latte, evaporato, 2% grasso 8

Latte, evaporato, 2% grasso, non diluito 8

Gelato allo yogurt, non al cioccolato 8

Gelato allo yogurt, al cioccolato 8

Latte, 2% grasso 8

Latte, magro 8

Latte, acidophilo, 2% grasso 8

Gelato allo yogurt, cono, non al cioccolato 7

Gelato allo yogurt, cono, al cioccolato 7

Siero di latte, in polvere, ricostituito 7

Caffè con latte 7

Sciroppo di Cioccolato, latte magro aggiunto 7

Gelato allo yogurt, ricoperto di carrube 6

Gelato allo yogurt, ricoperto al cioccolato 6

Gelato biscotto allo yogurt 6

Yogurt, naturale, di latte magro 6

Yogurt, naturale 6

Yogurt 6

Gelato allo yogurt, non al cioccolato, di latte magro 5


Go to Home Page